5 errori di traduzione imbarazzanti

errori traduzioni

L’inglese è oggi la lingua delle serie tv più viste al mondo, dei film più apprezzati e dei settori in crescita come quello del marketing.

Anche chi non è madrelingua “mastica” l’inglese più o meno fluentemente, tanto da potersi accorgere, al pari degli esperti, degli errori di traduzione che fanno inorridire i traduttori e sorridere chi se ne accorge in tempo.

Purtroppo, però, non spesso si corregge il testo prima di mandarlo in stampa, o di mandare in onda il dialogo doppiato in maniera scorretta…

Ecco 5 errori di traduzione quantomeno imbarazzanti

  1. Pepsi resuscita i morti. In uno slogan pubblicitario tradotto dall’inglese Brings you back to life in Cina, la Pepsi “risuscita gli antenati defunti dalla tomba”. Non era decisamente questo il senso.
  2. Il dilemma della Coca Cola in Cina. Quando venne introdotta nel mercato cinese, Coca Cola suonava come “mordere il girino di cera” o “cavalla ripiena di cera”. Alla fine si trovò un compromesso con ko-ou-ko-le, ossia “felicità in bocca”.
  3. Un Colgate osè in Francia. Il dentifricio Colgate venne commercializzato in Francia con il nome di “Cue”, che di per sé non ha un cattivo significato. Per mancanza di conoscenza sulla cultura locale, non si venne prima a conoscenza che Cue è il nome di una rivista spinta ben conosciuta oltralpe. Il disguido creò non pochi imbarazzi.
  4. Questione di… latte. La Dairy Association ha realizzato, qualche anno fa, una campagna in favore del consumo del latte e dei suoi benefici. L’inglese “Got Milk?” che capeggiava nello slogan della pubblicità ebbe non pochi problemi nella traduzione in Europa, come in Spagna, dove letteralmente sarebbe diventato “Stai allattando?”.
  5. KFC: mangiarsi le alette… o le dita? Siamo di nuovo in Cina con questa traduzione mal riuscita di Finger-licking good, che invitava a leccarsi le dita dopo aver mangiato le alette di pollo. Nel paese asiatico diventò direttamente “mangiati le dita”.

Cerchi un professionista per questo tipo di lavoro?

Condividi

Aniti è socia di:

Aniti è rinosciuta da:

© 2021 A.N.I.T.I. Associazione Nazionale Italiana Traduttori e Interpreti  C.F. 97184630156 | Privacy Policy | Note legali | Cookie Policy