Una Marina di Libri 2019 – Sezione Traduzione: la nostra partecipazione

  • Homepage
  • >
  • News
  • >
  • Una Marina di Libri 2019 – Sezione Traduzione: la nostra partecipazione
una marina di libri

Anche quest’anno, per il decennale dalla prima kermesse di Una Marina di Libri, ANITI ha preso parte alla tre giorni di eventi con punti di incontro, confronti e sfide all’interno della sezione Traduzione.

Una Marina di Libri è un punto di riferimento in Italia per gli amanti del libro. L’evento si svolge all’interno della splendida cornice dell’Orto Botanico a Palermo, coinvolgendo case editrici, traduttori, agenzie letterarie ed interessati al settore del libro in ogni suo aspetto.

Per il 2019 il tema della manifestazione è “L’Isola”, e la sezione Traduzione ha adottato la tematica affrontando ogni singola tipologia di traduttore proprio come un’isola che, seppur a sé stante, fa parte di un più ampio arcipelago di traduttori collegati tra loro dallo stesso obiettivo, quello di rendere comprensibile e contestualizzato ogni testo nelle diverse lingue.

Insieme ad AITI (Associazione Italiana Traduttori e Interpreti) e StradeLab (Sindacato Traduttori Editoriali), ANITI ha organizzato diversi eventi che mettono al centro il ruolo del traduttore.

Il 7 giugno ha avuto luogo il Laboratorio di Traduzione del Fumetto: 5 giovani traduttori hanno dato la propria versione traduttiva di un fumetto dall’inglese all’italiano.

Una traduzione molto insidiosa e difficoltosa, da ognuno resa in maniera diversa, dando luogo ad un confronto importante sulle diverse interpretazioni.

L’8 giugno la sala Lanza dell’Orto Botanico ha ospitato un convegno dal titolo “Arcipelago traduzione: vita quotidiana, croci e delizie di traduttori diversi”, un momento di dibattito e conoscenza che ha messo al centro le diverse specificità di ogni singola specializzazione: il profilo del traduttore tecnico, del traduttore editoriale e del traduttore giuridico.

Rossella Tramontano, vicepresidente di ANITI, ha risposto alle domande poste sul traduttore giuridico, in confronto al traduttore tecnico ed editoriale, ha chiarito alla platea i diversi aspetti, denominazioni e competenze di questa figura poliedrica, ha raccontato qualche aneddoto sulla giornata tipo di un traduttore giuridico, ha illustrato quali sono le risorse utili, la committenza e il percorso da seguire per lavorare in questo campo.

Il 9 giugno abbiamo assistito ad un avvincente translation slam, una sfida tra due traduttori su un brano estratto dal romanzo Mortal y Rosa di Francisco Umbral, unico testo di questo autore spagnolo tradotto in Italia. Lo scopo della sfida amichevole di traduzione è quello di mostrare più soluzioni traduttive tutte appropriate. Per Aniti la sfidante traduttrice è stata Sarah Bonanno, responsabile territoriale per la Lombardia. Hanno fatto da cornice due sfidanti disegnatori che hanno tradotto in immagini illustrando, uno a china e l’altra ad acquerello, il brano prescelto. Ha collaborato a questo evento anche l’Istituto Cervantes di Palermo.

Infine, ma non ultimo, Aniti ha dato il proprio contributo “professionale” attraverso la interpretazione consecutiva di Sarah Bonanno alla presentazione di Manuel Vilas del suo ultimo libro “In tutto c’è stata bellezza“.

Con il 9 giugno si è chiusa l’edizione 2019 di Una Marina di Libri, arricchendo i partecipanti di nuove esperienze e consapevolezze e dimostrando come l’associazione sia cresciuta in ambiti di grande richiamo.

Cerchi un professionista per questo tipo di lavoro?

Condividi

Aniti è socia di:

Aniti è rinosciuta da:

© 2021 A.N.I.T.I. Associazione Nazionale Italiana Traduttori e Interpreti  C.F. 97184630156 | Privacy Policy | Note legali | Cookie Policy