Tipologie di interpretariato: tecniche traduttive

  • Homepage
  • >
  • Blog
  • >
  • Tipologie di interpretariato: tecniche traduttive
interpretariato

Interpretariato: quello dell’interprete è una delle professioni più antiche del mondo. Oggi riveste un ruolo sempre più centrale in un mondo globalizzato, in cui culture e lingue differenti si incontrano per dar vita a nuove realtà economiche, aziendali e sociali. L’interprete funge da tramite in tutti i contesti in cui, in relazioni internazionali di diverso tipo, serve un dialogo diretto tra persone che non parlano la stessa lingua.

Essere un interprete non significa solo limitarsi a tradurre da una lingua all’altra.

Immaginiamo cosa può accadere in una negoziazione per la fusione di società di due nazioni e lingue diverse. L’interprete è anche colui che può influire sulla conversazione evitando disguidi e fraintendimenti spiacevoli.

È assodato, quindi, che un buon interprete è indispensabile per dialogare in maniera corretta e fluente con una persona che non parla la nostra lingua. Non basta, infatti, cercare un interprete generico e sperare nella buona riuscita dell’interpretariato.

Di fatto, esistono diverse tecniche di interpretazione ognuna delle quali è più adatta ad alcune circostanze piuttosto che ad altre. Pertanto, è bene scegliere quello che fa più al caso nostro, a seconda dell’occasione.

Possiamo distinguere tre tecniche traduttive di interpretariato:

Interpretazione simultanea

Utilizzata principalmente nei convegni, in cui l’interprete (all’interno di una apposita cabina) ascolta e traduce quasi contemporaneamente ciò che viene pronunciato dal relatore. È quello che succede, ad esempio, durante le conferenze internazionali e le sedute del Parlamento Europeo, per evitare interruzioni e rendere più fluido il discorso.

Interpretazione consecutiva

Utilizzata per piccoli gruppi (per es. durante trattative d’affari o tavole rotonde) il parlante esprime la sua frase per intero e resta in silenzio, dando quindi spazio all’interprete per la sua traduzione. Le due voci si alternano, occupando un periodo di tempo più lungo. L’interpretazione di questo genere è anche richiesta per i messaggi ufficiali, quali ad esempio quelli dei capi di stato, per evitare di coprire la loro voce.

Interpretazione sussurrata (chuchotage o whispering)

E’ rivolta a una o al massimo due persone, quando i conversatori parlano lingue diverse tra loro. In questo caso, l’interprete siede a fianco di chi ascolta e traduce al suo orecchio, in un sussurro appunto, quanto viene detto nell’altra lingua.

In ogni occasione, quindi, sarà necessario scegliere il tipo di interpretazione più adatto alle esigenze di chi deve avvalersi di questo servizio.

Cerchi un professionista per questo tipo di lavoro?

Condividi

Aniti è socia di:

Aniti è rinosciuta da:

© 2021 A.N.I.T.I. Associazione Nazionale Italiana Traduttori e Interpreti  C.F. 97184630156 | Privacy Policy | Note legali | Cookie Policy